Crea sito

[Recensione] Oblivion Song #1

Tempo di lettura: 2 minuti

Il sostituto di TWD che cercavate

Anteprima fino ad un certo punto perché in questo caso la vera anteprima – mondiale credo – é quella che Saldapress porterà da domani nelle vostre fumetterie, e si chiama Oblivion Song. É uscito proprio ieri infatti, il primissimo numero della nuova serie creata dal papà di The Walking Dead Robert Kirkman. Alla creazione di quest’opera ha partecipato un giovane – l’ennesimo – talento italiano Lorenzo De Felici (Orfani).

L’inizio di Obliovion Song è davvero notevole. Kirkman ha volutamente spostato il baricentro di questo primo numero in una direzione, depistando di proposito il lettore. Tutto faceva presupporre che  avremmo speso del tempo nel seguire Nathan, il protagonista, nella sua disperata ricerca. In realtà tutto viene svelato dopo appena 40 pagine, con Kirkman che se la ride perché ci siete cascati con tutte le scarpe.

Lo so, scusate non ce l’ho fatta a resistere alla tentazione. Tornando seri, penso che Oblivion Song possa davvero far breccia tra il pubblico perché riesce in questo modo ad incuriosire ed essere imprevedibile allo stesso tempo. Un po’ come era The Walking Dead agli esordi. In poche pagine gli autori sono stati in grado di delineare dei personaggi tangibili, con cui é facile empatizzare ma non parteggiare. Inoltre sappiamo che il progetto di Oblivion Song è in piedi da parecchio tempo e gli autori hanno avuto tempo a sufficienza per pianificare ogni cosa, garantendosi una visione di insieme non indifferente. Dopotutto poter gestire una serie con 12 mesi di anticipo sulla sua pubblicazione non è affare da poco. Lo stesso Kirkman sembra avere le idee  chiare sul come depistarci e intrigarci allo stesso tempo. Si parla infatti di una svolta pianificata intorno al numero 30, quindi c’è da mettersi comodi e assecondare “Robertone”. Nel frattempo posso dirvi che pur non essendo un estimatore di De Felici, il suo lavoro è senz’altro efficacie e la sua gestione delle inquadrature decisamente convincente. Sono sicuro che l’artista italiano crescerà vertiginosamente col proseguire della storia e saprà dare un valido contributo alla sua realizzazione.

oblivion_song_1_21

Insomma questo primo numero mi ha fatto una buonissima impressione e non vedo l’ora di mettere le mani sul volume italiano che Saldapress ha pubblicato, con tutti e 6 i primi numeri. Va dato credito infatti alla casa editrice per questa ghiotta operazione che vi darà la possibilità di leggere l’intero story-arc molto prima dell’uscita negli USA. Quindi fatevi un favore e andatevi a comprare il primo volume di Oblivion Song perché sono sicuro che non ve ne pentirete. Trovate il link proprio qui sotto insieme ad una brevissima anteprima.

Questo slideshow richiede JavaScript.